Pubblicato da: maghetto901 | gennaio 25, 2008

Scie chimiche

Da qualche anno, ammirando l’immensità del cielo, si possono intravedere nitidamente scie di condensa apparentemente normali, causate dal calore dei motori degli aerei a contatto con l’atmosfera.

Ma le scie di condensa si manifestano in particolari occasioni:

L’aereo deve volare ad  una quota di almeno ad 8000m.

La temperatura deve raggiungere almeno -40° centigradi con umidità almeno al 70%.

Inoltre le condensazioni fuoriescono dai motori dei jet per pochi metri e per pochi istanti.

Da qualche anno nel mondo occidentale (in Italia dal 1999 ca.)  si intravedono invece scie rilasciate a quote minori, lunghe chilometri e che si mantengono per ore la loro ampiezza fino ad assumere la fisionomia di nuvole vere e proprie.

In più gli aerei spesso viaggiano a squadriglie disegnando incroci, reticolati e spirali .

Si pensa quindi che ciò a cui stiamo assistendo è un’irrorazione di chissà quale composto chimico per raggiungere chissà quali obiettivi.

Il contenuto del composto usato è vario ma di solito è formato da bario e alluminio che, come si sa, sono altamente tossici e nocivi. Sembra tra l’altro che possano causare il terribile morbo di morgellons.

Gli aerei utilizzati di solito non posseggono livree e/o insegne e sono tutti colorati completamente di bianco.

E’ dimostrato che non appartengono all’aviazione civile.

Questo blog è pensato per scambiare opinioni, foto, video e testimonianze.

Credo che bisognerebbe svegliare le coscienze di ognuno di noi per far luce sul fenomeno che purtroppo sembra ravvisare elementi di pericolosità estrema per la salute e non solo…

2212770198_2d1267fd0b1.jpg

Maghetto

Fermiamoli 1

Fermiamoli 2

ECCO COSA RISPONDONO LE ISTITUZIONI ADDETTE ALL’AMBIENTE QUANDO SI DENUNCIA

http://it.youtube.com/watch?v=Fts4DSGyVY8

ED ECCO COSA RISPONDONO LE ALTRE ISTITUZIONI 

Categorie